Il prossimo 27 gennaio 2024 verranno, come di consueto in quel periodo, annunciati i vincitori e le vincitrici degli Oscar del Porno, gli AVN Awards 2024. E come in ogni edizione è partito il toto-nomi. Non solo il Male Perfomer e la Female Permorfer of the Year, ma anche tanto altro. Categoria molto interessante, sopratutto in prospettiva, è quella riguardante le nuove proposte negli States: la Best New Starlet, ricordiamo infatti che le internazionali hanno un premio a parte. Vediamo insieme 5 nomi che potrebbero riuscire (secondo noi) nell’impresa.

Katrina Colt

Classe 1988, Katrina Colt si è approcciata in lieve ritardo rispetto le altre colleghe al mondo dell’hard. Ciò non di meno, è riuscita ad arrivare all’apice in un brevissimo periodo. La sua specialità è sicuramente il sesso anale: le scene in tema della Colt sono molto coinvolgimenti e mai ripetitive. Dà il meglio di sé nella così detta “Spegni-candela” o “Reverse cowboy”

Di particolare spicco in tema la produzione firmata HardX con Zac Wild e quella firmata Deeper con Oliver Flynn, dove non si risparmia neanche in tema di sesso orale, dove – anzi – risulta essere a suo agio con la pratica del Deep Throat. Ha anche girato una scena di DP per DP Diva.

Molly Little

Nata nel 2003 e alta solamente 1 metro e 60 centimetri, Molly Little è sicuramente una promessa del mondo dell’hard. Ad alcuni potrebbe ricordare Piper Perri o Kenzie Reeves, tuttavia ancora questa non si è ancora concessa all’anal. Nonostante ciò, ha già diverse produzione all’attivo e ha girato con alcuni dei nomi più importanti dell’industria.

La pratica in cui dà il meglio di sé è sicuramente inerente al sesso orale, etero o non che sia. Non a caso ha anche girato una Blowbang. Da segnalare anche le collaborazioni con Blacked e Blacked Raw. Di recente – per CheatingSis.com – ha girato una gangbang con 3 partner di scena che, nonostante l’assenza di pratiche tipiche di questo genere come la DP, non ha affatto annoiato.

Summer Vixen

Alla voce “Performer nate nel 1995” troveremo sicuramente anche Summer Vixen. Come la Colt, se non di più, è estremamente propensa alla scene di sesso anale. Dalla statura minuta, ha già girato una scena a tema con Dredd, sicuramente una pratica non da tutti, soprattutto non da esordiente.

Sembra apprezzare particolarmente l’interracial, la posizione che ritorna in assolutamente più spesso nelle sue scene è la Doggystyle. Degna di menzione anche la sua scena Lesbo con un nome del tenore di April Olsen e il menage a trois per Black on Blondes.

Melissa Stratton

Anche lei classe ’95, è riuscita ad affermarsi in pochissimo tempo nel settore hard. Seno prominente e occhi di ghiaccio, questi sono ad oggi i suoi marchi di fabbrica. Ha esordito per ManyVids per poi arrivare a girare con i più grandi nomi del porno come Keiran Lee (consigliata la loro scena uscita di recente sul sito della Brazzers).

In una recente intervista, inoltre, avrebbe dichiarato di aver iniziato ad apprezzare le pratiche correlate al foot fetish dopo aver girato una scena a tema. Che sia stato merito della scena per Love Her Feet? Anche lei – comunque – ancora non ha concesso alle telecamere il suo lato B.

Lily Startfire

Last but not least, Lily Startfire: nata nel 2001 e di recente approcciata al mondo del porno, vanta già diversi tipi di scene e collaborazioni. Sul fronte delle scene lesbo con Dee Williams o ancora con Blake Blossom, su quello delle scene etero per Deeper con Victor Ray.

Da segnalare il suo video per DogFart a tema GloryHole, classico del porno che non passa mai di moda. Le sue curve hanno già conquistato l’industria hard in brevissimo tempo.