Gli AVN Awards sono considerati come gli Oscar del settore dell’intrattenimento per adulti, e ogni anno vengono premiate le eccellenze del settore per le loro performance in film e video a contenuto erotico. La categoria “Female Performer of the Year” premia la migliore attrice femminile dell’anno, e dal 1993 ad oggi molte attrici hanno ricevuto questo prestigioso riconoscimento. In questo articolo, ripercorreremo la storia del premio “Female Performer of the Year” degli AVN Awards, presentando tutte le vincitrici dalla prima edizione in cui è nata questa categoria fino all’ultimo del 2024. Scopriremo le loro storie, le loro carriere e i loro contributi al settore dell’intrattenimento per adulti. Conosceremo le attrici che hanno plasmato il settore e hanno lasciato un’eredità duratura, e scopriremo anche le nuove stelle emergenti che hanno conquistato questo premio nelle ultime edizioni. Un viaggio attraverso le grandi voci femminili dell’industria dell’intrattenimento per adulti degli ultimi 32 anni.

1993 – Ashlyn Gere

La prima vincitrice della storia degli AVN Awards nella categoria “Female Performer of the Year” è stata Ashlyn Gere, pornoattrice statunitense classe 1959 che è entrata nel settore dopo aver lavorato per anni in film e serie tv non porno.

1994 – Debi Diamond

Debi Diamond vinse il premio dopo ben undici anni di onorata carriera nel settore. Dopo la vittoria, continuò a girare per anni – anche se si è presa delle pause a causa delle sue tre gravidanze – e terminò la sua prolifica carriera nel 2013.

1995 – Asia Carrera

Di origine giapponese e tedesca, Asia Carrera è stata la prima attrice “Asian” a vincere, e lo fece dopo appena due anni dal suo ingresso nell’hard. Riconosciuta come una delle star più brillanti ed intelligenti di sempre, spesso si è anche occupata di scrittura, produzione e regia dei film, nonché di trucco e acconciatura per sé e per altre attrici.

1996 – Kailtin Ashley

Arriva per pochi anni – dal 1993 al 1997 – Kaitlyn Ashley ha avuto comunque un grande impatto sul porno: non a caso fa parte sia della Hall of Fame degli AVN Awards che degli XRCO e ha girato quasi 400 scene in 4 anni.

1997 – Missy

La prima “amatoriale” a vincere il premio: Missy infatti cominciò la sua carriera girando film in casa con suo marito, per poi entrare a far parte di set professionali. A seguito di un’overdose di farmaci, morì tragicamente nel 2008 a soli 41 anni.

1998 – Stephanie Swift

Partita come stripper e modella erotica, la Swift arrivò a vincere l’AVN Female Performer of the Year dopo 4 anni dal suo primo film porno. Nel 2004 lanciò la propria produzione (la Swift Entertainment), dove era attrice, regista e produttrice.

1999 – Chloe

Personaggio incredibile di quegli anni, Chloe ha una storia molto complessa: in adolescenza ha avuto problemi gravissimi al clitoride, è passata per l’uso ed abuso di droghe pesanti (soprattutto eroina) ed è poi nel tempo riuscita a superare questi problemi anche grazie all’ingresso nel settore porno, dove è diventata una star di successo attiva anche nella sensibilizzazione delle malattie veneree e nella beneficienza.

2000 – Inari Vachs

Attiva dal 1997 al 2014, Inari Vachs è stata la prima vincitrice del Female Performer of the Year nel nuovo millennio: la sua fu una vittoria quasi sorprendente, visto che in nomination c’erano anche le due precedenti vincitrici, ovvero Stephanie Swift e Chloe. Negli anni successivi alla vittoria ha continuato a vincere premi e riconoscimenti.

Prosegui l’articolo nella pagina successiva