Il mondo dell’amatoriale è spesso ricco di persone che si dedicano alla creazione di contenuti senza nulla avere da invidiare alle grandi case di produzione. Uno di questi esempi, in Italia, è incarnato da Francy Rossi, content creator per adulti attiva su OnlyFans specializzata nell’esibizionismo e nell’outdoor.

Già ospite del PRN Podcast, abbiamo intervistato Francy Rossi per scoprire ancora di più il suo mondo.

Ciao Francesca! Anche se abbiamo già affrontato il discorso al PRN Podcast, parlaci di come hai iniziato e come ti è venuta l’idea di creare contenuti porno
Ciao ragazzi! Ho iniziato la mia avventura nel mondo dell’esibizionismo online nel 2014. Mi ero appena trasferita a Londra, ero partita con pochi soldi e il lavoro tardava ad arrivare. Ad un certo punto mi sono trovata con pochi euro nel conto corrente e ho deciso di iniziare a lavorare nel mondo delle cam. All’epoca dovevano nascere ancora molti sistemi e lo stigma sociale riguardo il sexworking online era davvero grande. Inizialmente, per me era solo un lavoretto per guadagnare qualcosa mentre lavoravo alla mia vera passione (ho studiato fumetto e, contemporaneamente alle cam, scrivevo e disegnavo fumetti) ma poi con il tempo mi sono appassionata sempre di più alla possibilità di scoprire la mia sessualità nel mondo dei contenuti per adulti.

Nel 2019 ho aperto OnlyFans, mi sembrava una buona occasione per divertirmi facendo video, creando delle situazioni piccanti che eccitassero me e chi ne fruiva. Ho sempre cercato di essere molto creativa nei miei video e di “lasciare” qualcosa a chi li guarda. Mi piace sapere di essere, per qualcuno, l’appuntamento serale quando è in relax dopo lavoro, oppure poter realizzare, anche se in minima parte, le fantasie di una persona.

Tra i tuoi video più visti, ci sono diversi contenuti a tema esibizionismo. Come si realizza un contenuto simile? Quali sono i posti migliori per farlo? Raccontaci di più.
Ho iniziato solo da poco ad immergermi nel mondo dell’esibizionismo outdoor e devo dire che mi piace da morire, è molto eccitante e adrenalinico. Tantissime delle situazioni che ho vissuto sono reali e improvvisate (sono sempre accompagnata da Dylan, quindi non ho paura mi possa succedere qualcosa di brutto). Molto semplicemente, cerco di realizzare le fantasie che mi vengono in mente, tipo quella dove ho chiesto a un ragazzo in spiaggia se potevo masturbarlo dietro a dei cespugli (sapendo che, probabilmente, ci avrebbero spiati dei voyeurs della zona).

L’imprevedibilità di fare un contenuto del genere è molto alta: il ragazzo mi dirà di sì? Riuscirà a mantenere l’erezione? Gli daranno fastidio i voyeurs che si sono messi a masturbarsi intorno a noi? Proprio perché sono situazioni non del tutto controllabili sono molto eccitanti. Tecnicamente parlando, invece, registriamo con dei cellulari Samsung e delle Insta 360 ace pro. Per quanto riguarda i posti migliori, per ora sto sperimentando l’outdoor alle Canarie, ma non vedo l’ora di iniziare anche in Italia.

Francy-Rossi-esibizionismo

PornHub e non solo, con quale piattaforma ti trovi meglio? Ti piacerebbe un giorno lavorare con una casa mainstream, se si quale?
Penso che ogni piattaforma abbia i suoi pro e i suoi contro. Io uso soprattutto OnlyFans. Purtroppo, con temi come l’outdoor è veramente restrittivo, quindi per quel tipo di video ho iniziato ad usare Fansly. Per quanto riguarda le case mainstream, penso mi piacerebbe fare un’esperienza sul set. Essendo totalmente amatoriale sarei curiosa di vedere come lavorano, però non saprei per che casa mainstream lavorerei, forse Vixen ché mi piace parecchio.

La richiesta di custom content più “strano” che ti hanno chiesto
Non mi hanno mai chiesto video custom “strani”: probabilmente dato che arrivo dal mondo delle cam sono abituata a tante richieste che possono sembrare strane ma che io reputo normali. Posso dirvi le persone più particolari che ho visto in cam: un ragazzo che si avvolgeva a dei gonfiabili da mare. Un ragazzo che si è preso a schiaffi seguendo il ritmo di “Despacito”. Un tipo che inzuppava il pisello in un bicchiere di coca cola. Due gemelli che si segavano a vicenda.

Comunque credo che nessuna fantasia sia “strana”, soprattutto se non fai del male a nessuno. Magari esistono delle fantasie particolari e, sinceramente, mi piace quando me ne rendono partecipe. È bello pensare di essere parte della fantasia di qualcuno e aiutarlo a realizzarla, e io mi diverto moltissimo ad usare la creatività.

Ringraziamo Francy Rossi per la disponibilità, per approfondire di più sul suo lavoro vi invitiamo a recuperare la puntata del PRN Podcast con lei come ospite!