Durante la puntata 76 del PRN Podcast abbiamo ospitato Giulia Vaneri, una content creator pornografica attiva sui social media e su OnlyFans che negli ultimi anni ha raccolto numeri davvero alti sui suoi canali, catalizzando l’attenzione di molti appassionati. Durante la trasmissione, Giulia Vaneri ci ha raccontato come ha iniziato a fare porno e come è entrata in questo settore. Di seguito riportiamo un estratto delle sue parole, mentre l’intervista completa è disponibile nell’episodio dedicato di PRN Podcast con Giulia Vaneri.

Io ho iniziato appena diciottenne e adesso ne ho 22. Ho iniziato facendo le cam, un anno su Mondo Camgirls e subito dopo su CAM4. Poi mi sono detta facciamo la “stupidata”, carichiamo un bel porno su PornHub, intero di mezz’ora, così a caso. Ho mostrato anche il volto. Il viso ogni tanto lo mostravo e ogni tanto no durante le cam. Dopo tre giorni che avevo caricato il video, ero fra i virali di PornHub, nella prima o seconda pagina. Quindi sono stata vista da tutti. Pochi giorno dopo c’è stata la festa del paese e successe il putiferio, ne parlarono tutti e allora io cancellai il porno. Mi vedevano un po’ come la brava ragazza, ero una molto posata che non si mostrava troppo, che non usava i social. Mi conoscevano come una ragazza molto riservata. Ha fatto molto scalpore nel mio paese.

Come è nata la scelta di iniziare a fare cam?
È nata un po’ a caso, era appena andata a vivere da sola, ai 18 anni compiuti. Dovevo andare ancora a scuola e pagare tutte le spese, nessuno mi dava un euro. Un mio amico mi ha fatto conoscere le cam e il loro funzionamento, così ho deciso di provare, ho scelto un nome fittizio e ho iniziato.

Per scoprire di più riguardo la carriera, il percorso e il personaggio di Giulia Vaneri, potete recuperare la puntata integrale del PRN Podcast con lei ospite.