In un’era in cui la digitalizzazione ha riscritto le regole in ogni settore, Escort Advisor ha tracciato una strada rivoluzionaria nel campo del sex work. La piattaforma, online dal 2014, permette agli utenti di condividere le proprie esperienze, positive o negative, sugli incontri con le escort attraverso le recensioni.

Il sito – nato da un’idea di Mike Morra, imprenditore milanese, – ha svelato qualche giorno fa l’attesissima classifica delle Top Escort e Top Trans del 2023: le vincitrici sono state scelte dagli italiani in base alle 142.718 recensioni pubblicate sulla piattaforma nel 2023. Con una media impressionante in Italia di più di 5 milioni di utenti unici al mese, Escort Advisor – nel 2023 – ha dimostrato ancora una volta una crescita esponenziale e un’influenza senza pari nel settore del sex work. In occasione della classifica annuale, Escort Advisor ha anche celebrato figure chiave nel settore con premi speciali, come il giornalista Giuseppe Cruciani e l’avvocata Giulia Crivellini, per il loro impegno nel promuovere una maggiore comprensione e accettazione del lavoro sessuale. Questi riconoscimenti sottolineano la vicinanza di Escort Advisor a quelle figure che lottano ogni giorno per la dignità e il riconoscimento professionale in questo campo. Abbiamo avuto l’opportunità di intervistare il fondatore Mike Morra per discutere con lui di Escort Advisor e mettere in luce la sua visione sul cambiamento culturale nel riconoscimento del lavoro sessuale.

Quali iniziative ha intrapreso Escort Advisor per promuovere una maggiore accettazione sociale del lavoro sessuale?
È un tema che ci sta molto a cuore, perché è alla base del funzionamento stesso del sito: non crediamo negli “annunci” come se si parlasse di biciclette usate, ma nei “profili” di professioniste che offrono un servizio e vogliono essere riconosciute per la qualità e serietà del loro lavoro.

Come la classifica delle top escort contribuisce a valorizzare la professione e a promuovere la dignità delle lavoratrici?
Una delle cose che più mi fa piacere di questa iniziativa (che portiamo avanti da diversi anni) è la testimonianza delle vincitrici. L’orgoglio con cui parlano del premio e del riconoscimento che gli utenti del sito hanno dato loro mi colpisce sempre, dà bene l’idea di quanto sia importante il fatto di sottolineare l’impegno di chi davvero affronta questo lavoro in modo professionale. È bello sapere che sempre di più, anche grazie al nostro aiuto, sono loro a crederci per prime.F

Cosa significa per te e per la tua piattaforma celebrare il decimo anniversario di Escort Advisor?
È motivo di grande orgoglio. Quando abbiamo iniziato non avremmo mai pensato di arrivare ad avere quasi 6 milioni di utenti al mese e più di 150.000 recensioni all’anno (attualmente il sito è a quota 698.877 recensioni totali ricevute dal 2014). Abbiamo affrontato questa avventura con anche un po’ di incoscienza, non arrivando da questo settore. La gente non lo sa ma ci sono decine di persone che lavorano al progetto, tecnici, programmatori, assistenza tecnica e commerciale, marketing… è una bellissima realtà che cerchiamo di coltivare e far crescere ogni giorno, non abbiamo ancora finito!

C’è stato un momento definitivo o una svolta per Escort Advisor che ha segnato il suo successo nel corso degli anni?
Paradossalmente il periodo fra il 2020 e il 2021, con le chiusure ed aperture del COVID, è stata la svolta. Abbiamo avuto modo di creare collaborazioni con personaggi del giornalismo e dello spettacolo per raccontare come il settore viveva la pandemia e al momento di ritornare a lavorare, l’attenzione alle spese dei clienti, il bisogno di sicurezza del settore si sono ben sposati con la natura stessa del nostro servizio.

Cosa viene valutato all’interno delle recensioni?
Lo scopo è quello di misurare la corrispondenza fra quanto promesso dalla pubblicità e la realtà del servizio offerto e della professionista. Possiamo dare un giudizio di 5 stelle ad uno chef Michelin così come alla trattoria di paese, la nostra aspettativa sul servizio e il contesto sono completamente diversi.

Per noi però è anche fondamentale difendere la privacy della professionista: non ci possono essere elementi che la rendono riconoscibile al di là dell’ambito professionale, opinioni su caratteristiche personali non rilevanti, la recensione deve rimanere focalizzata sulla pubblicità e sull’effettivo servizio.


Gli elementi valutati nelle recensioni sono: età, aspetto fisico della persona incontrata, servizi ricevuti ed eventuali costi extra rispetto al pattuito, costo dei servizi e durata dell’incontro, il luogo (centro, periferia, ecc.) e ambiente (appartamento, villa, hotel, ecc.) in cui si è svolto l’incontro.

In che modo le recensioni su Escort Advisor hanno contribuito a ridurre il rischio di truffe o esperienze negative per gli utenti?
È difficile spiegare a chi non frequenta il settore dall’interno quanto fosse incredibile la situazione. Senza recensioni, sarebbe come se la sola informazione disponibile sul mercato fosse la pubblicità: è una situazione difficile da immaginare per qualsiasi altro ambito.

Come se cercando un’auto usata, di fronte a un annuncio su una Audi A5 seminuova, ci si trovasse poi di fronte ad una Fiat Uno, del 1986, senza una ruota. Senza possibilità di lamentarsi per il cliente… Una cosa inimmaginabile.

A questa situazione gli utenti cercavano di porre rimedio su piccoli forum amatoriali, che chiaramente non sono strutturati per gestire gli oltre 30.000 numeri di telefono che vengono pubblicizzati ogni mese sui siti di annunci del settore.

La truffa più classica era quella della ricarica PostePay: finto annuncio, richiesta di una ricarica per garanzia, pubblicata con lo stesso numero su diverse città. Impossibile per gli utenti accorgersene, per il motore di ricerca di Escort Advisor ovviamente è molto più facile e con una sola recensione possiamo avvisare tutti.

Attraverso le parole di Mike Morra emerge chiaramente il valore e l’importanza di Escort Advisor nel sex working. Dall’incremento di trasparenza e sicurezza per gli utenti alla valorizzazione della professionalità delle escort, Escort Advisor ha definito nuovi standard nel campo. Celebrando il suo decennale, la piattaforma non mostra segni di rallentamento, con progetti futuri incentrati sulla continua innovazione e miglioramento. L’impegno di Morra e della sua azienda nel fornire una piattaforma con recensioni reali e trasparenti rimane un faro per il settore, e la loro visione per il futuro promette di portare ulteriori cambiamenti positivi in un ambito ancora spesso frainteso e sottovalutato. Se non lo avete ancora fatto, vi invitiamo guardare il video della classifica delle Top Escort e Top Trans del 2023 sul sito di Escort Advisor, per scoprire chi si è distinto in questo settore dinamico e in continua evoluzione.