Compie oggi gli anni Siri Dahl, pornostar statunitense nata il 20 giugno 1988, con più di 550 scene all’attivo. Scopriamo insieme chi è attraverso cinque curiosità su di lei.

La sua carriera

Nata in Minnesota da una famiglia di origini scandinave, ha esordito nel mondo del porno nel 2012, dopo una breve esperienza lavorativa come cassiera. La sua prima scena è stata girata per Reality Kings ed è stata una scena BG. Nel 2013 ha iniziato a collaborare con FemdomEmpire. Due anni dopo gira invece la sua prima scena di sesso anale. Ritiratasi nel 2017, è poi tornata a girare nel 2020: attualmente vanta più di 500 scene all’attivo.

Il suo nome d’arte

Il suo nome deriverebbe dall’abbreviazione della parola “Sigrid“, parola che nella lingua nordica assume i significati di “bella vittoria“. Lo scopo con cui lo avrebbe assunto sarebbe stato quello di avere un nome unico e speciale, che certamente si differenziasse dagli altri. E così è stato.

I suoi tatuaggi

Siri Dahl ha tatuato un cuore rosso con delle manopole per l’accordatura della chitarra sull’avambraccio sinistro, appena sotto il gomito, e un cavallo Dala tipico della Svezia sulla parte superiore del braccio destro, questa volta sopra il gomito. Ha anche tatuato un colibrì vicino il pube.

Nessun AVN Awards ne XBIZ Awards

Seppur abbia ricevuto nomination agli AVN Awards nel 2013, 2015 e nel 2022, peraltro per plurime categorie, non è mai riuscito a vincerne uno. Nel 2013 come miglior esordiente è stata battuta da Remi LaCroix, nel 2015 invece – per la miglior scena di sesso anale – da Manuel Ferrara e Adriana Chechik. Anche agli XBIZ Awards, Siri Dahl è stata nominata nel 2015, nel 2016, nel 2022 e nel 2024, senza riuscire a portarsi a casa alcun premio. Nel 2024 ha condotto l’evento XBIZ Creator Awards.

Le sue scene da recuperare

Riprendendo quanto detto sopra, sono per l’appunto diverse le scene per Femdom Empire: per gli amanti del genere sono sicuramente da recuperare “Machine Milking” e “Worship my pussy“. Passando invece al porno più convenzionale, non possono non menzionarsi il menage a trois con una grande interprete del sesso anale quale April Olsen per Adult Time e “Someone Called Siri” per Brazzers con Xander Corvus.